Pubblicazioni

 

 

Laura Rolle

Semiotica in pratica

Il mulino 2013

Roberto Mastroianni

Writing the city

I saggi di lexia

Aracne editrice 2013

 

Guido Ferraro

Uno sguardo più attento

I saggi di lexia

Aracne editrice

 

Antonio Santangelo

Handbook for TV quality Assessment

Aracne editrice

 

Alessandra Luciano

L’estasi della scrittura

Mimesis editrice

 

Ugo Volli

Domande alla Torah. Semiotica e filosofia della Bibbia ebraica| 2012 | Epos edizioni|

ISBN: 978-88-8302-436-8 2012

La Torah è la Bibbia ebraica il cui nucleo centrale è il Pentateuco: certamente il testo piú influente e significativo dell’intera cultura occidentale, studiato moltissimo dal punto di vista teologico, storico e filologico. Quel che se ne propone qui è una lettura semiotica e filosofica che punta a mettere in luce le strutture di senso e il modo in cui esso stesso comprende, anche implicitamente, il proprio funzionamento comunicativo. Ci si chiede, per esempio, che cosa per la Torah è un nome, un libro, la memoria, che struttura ha il suo immaginario delle origini… Un modo innovativo per rivolgersi al Libro per antonomasia, ascoltando con attenzione, rispetto e senso critico le sue risposte e quelle della tradizione ebraica. È un modo per mostrare la vitalità del metodo semiotico, applicandolo alla piú Sacra delle Scritture.

Domande alla Torah – PRESENTAZIONE

Leone, Massimo

Sémiotique de l’ âme. Langages du changement spirituel à l’aube de l’ âge moderne

Volume I-II-III | 2012 | paf Presse Acàdemiques Francophones |

ISBN: 978-3-8381-8966-6

Sémiotique de l’ âme propone i risultati di un progetto colossale. Si tratta della storia verbale e visuale delle trasformazioni delle modalità di incarnazione del discorso dell’anima nei decenni successivi alla posterità tridentina europea. L’opera in tre volumi propone un percorso che mette in evidenza la specificità dei linguaggi della letteratura e delle arti plastiche nel veicolare il messaggio religioso successivamente  al Concilio di Trento.

Sémiotique de l’ âme – PRESENTAZIONE

Leone, Massimo

Saints and Signs

A Semiotic Reading of Conversion in Early Modern Catholicism

2010 | Hardcover | RRP Euro [D] 139.95 / for USA, Canada, Mexico US$ 196.00. *

ISBN 978-3-11-022951-6 Series: Religion and Society 48 / 23 x 15.5 cm

xii, 652 pages

Languages: English

Type of Publication: Monograph Massimo Leone 2010 – Saints and Signs – Presentazione

Saints e Signs analizza un corpus di agiografie, dipinti e altri materiali inerenti quattro dei più importanti santi del moderno cattolicesimo: Ignazio di Layola, Filippo Neri, Francesco Saverio e Teresa de Avila. I documenti verbali e visuali prodotti durante la fine del Concilio di Trento ( 1563) e l’inizio del pontificato di Urbano VIII( 1623) sono considerati nel loro storico contesto e analizzati attraverso la semiotica, disciplina che studia senso e comunicazione, per individuare risposte alle seguenti questioni: come hanno fatto questi quattro santi a diventare i segni del rinnovamento della spiritualità cattolica dopo la Riforma? Come la loro rappresentazione verbale e visiva ha potuto promuovere nuovi modelli di conversione religiosa cattolica? Come questo enorme sforzo di propaganda spirituale è riuscito a cambiare l’idea moderna di comunicazione? Il libro è diviso in quattro sezioni, particolare attenzione è dedicata ai quattro santi e ai temi connessi alla loro identità agiologica: il primo dibattito teologico sulla grazia della modernità (Ignazio di Loyola), le contaminazioni culturali tra le missioni cattoliche interne ed esterne (Filippo Neri), l’ identità cristiana in relazione ai territori non-cristiani (Francesco Saverio), la condizione delle donne nei primi periodi del cattolicesimo moderno (Teresa d’Avila).

Saints and Signs analyzes a corpus of hagiographies, paintings, and other materials related to four of the most prominent saints of early modern Catholicism: Ignatius of Loyola, Philip Neri, Francis Xavier, and Therese of Avila.

Verbal and visual documents – produced between the end of the Council of Trent (1563) and the beginning of the pontificate of Urban VIII (1623) – are placed in their historical context and analyzed through semiotics – the discipline that studies signification and communication – in order to answer the following questions: How did these four saints become signs of the renewal of Catholic spirituality after the Reformation? How did their verbal and visual representations promote new Catholic models of religious conversion? How did this huge effort of spiritual propaganda change the modern idea of communication?

The book is divided into four sections, focusing on the four saints and on the particular topics related to their hagiologic identity: early modern theological debates on grace (Ignatius of Loyola); cultural contaminations between Catholic internal and external missions (Philip Neri); the Christian identity in relation to non-Christian territories (Francis Xavier); the status of women in early modern Catholicism (Therese of Avila).

Volli Ugo

Parole in gioco- Piccolo inventario delle idee ricorrenti

Editore Compositori/2009
Collana Quadrifogli
Data uscita
Pagine 176, brossura
Lingua Italiano
EAN 9788877946867

Anima e bugia, lavoro e libertà, rischio e denaro, veline e reality. il nostro mondo è fatto di parole, ancor più che di cose e di persone. Le parole filtrano il nostro accesso alla realtà, ci guidano a guardare e a comprendere il mondo, classificano i fenomeni, li illuminano o li censurano. Di questo potere del linguaggio noi per lo più non siamo consapevoli. Questo libro colleziona alcune parole fondamentali del nostro tempo e racconta il modo in cui sono nate, la storia che le ha portate ad avere il significato attuale, ciò che dicono, quel che ci mostrano, quel che ci nascondono. Un’avventura del pensiero sulle parole che determinano la nostra vita.